Un fiore d'ottobre (ottava puntata)
Tully è fuggito. Acciaio non è convinto che l'Oscurità se ne sia davvero andata e chiede a Zaffiro di mettersi in contatto con lei. Anche se spaventata, Zaffiro accetta di prestarsi all'esperimento e permette che l'Oscurità penetri nella sua mente, così che Acciaio possa parlarle direttamente e siglare un accordo. L'Oscurità si mostra interessata alla proposta di Acciaio, ma minaccia di spegnere per sempre la mente di Zaffiro se lui tenterà di imbrogliarla. Finalmente libera, Zaffiro intuisce il terribile patto che Acciaio ha stretto con l'Oscurità, un accordo agghiacciante che vorrebbe rifiutarsi di mettere in atto, ma si rende conto che probabilmente è l'unica soluzione possibile e accetta di riportare indietro il tempo, a quando l'Oscurità regnava ancora sulla stazione...